evento-team

Giornata del Team Building aziendale

Da sempre il Gruppo Greenthesis investe in progetti dedicati ai propri dipendenti consapevole che i modelli di business in cui le persone e il loro benessere hanno un ruolo centrale sono maggiormente sostenibili e capaci di generare, nel tempo, superiori benefici.

Tra le diverse attività dedicate al personale ci sono i corsi di formazione per valorizzare e arricchire le conoscenze dei singoli individui e le giornate di team-building: la soluzione più efficace per sviluppare un’identità aziendale solida e una più forte coesione, azzerando le distanze che nel quotidiano separano molti di noi.

“Attraverso queste esperienze – commenta il Gruppo – abbiamo la possibilitĂ  di collaborare fisicamente, azzerando le distanze che nel quotidiano separano molti di noi, rispettando però il comune denominatore che ci guida ogni giorno: lavorare insieme per raggiungere un obiettivo condiviso”.

Team experience alla Cantina Buglioni in Valpolicella

La Cantina Buglioni in Valpolicella è una realtà agricola di produzione sostenibile, la cornice perfetta per una giornata speciale di Team Building aziendale in un contesto green e a contatto con la natura. 

Esperienza intensa, ricca di attività corpose come la vendemmia e le sfide tra i colleghi. Tra divertimento, risate e lavoro di squadra i partecipanti si sono misurati con un settore lontano come può essere quello agricolo ma che nell’azienda Cantina Buglioni viene declinato con gli stessi obiettivi di Greenthesis: una produzione sostenibile raggiungibile attraverso l’equilibrio fra redditività economica e rispetto dell’ambiente.

IMG_4565

“Questa esperienza – commenta Massimo Pezzini, Direttore Tecnico dell’impianto Greenthesis con sede a Orbassano – rafforza la nostra Vision di un futuro in cui il Pianeta non sia piĂą considerato come una miniera inesauribile di risorse da sfruttare, obiettivo, questo, raggiungibile non solo attraverso le buone abitudini di ciascuno, ma anche attraverso la gestione innovativa dei rifiuti, superando quelle barriere ideologiche nei confronti di alcune forme di recupero che ne hanno sino ad ora impedito o ridotto la valorizzazione energetica o il riutilizzo al posto di materie prime vergini. Ed è qui che sta la vera sfida che ci si pone per gli anni a venire, ossia trasformare il business industriale dei rifiuti in business ambientale a beneficio della “confusa” societĂ  di oggi e soprattutto a servizio delle generazioni future”.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email