impianto-trattamento-rifiuti-brissogne

Valle D’Aosta sempre più sostenibile: nuovo impianto EnVal a Brissogne

In Valle D’Aosta è stato inaugurato, a meno di due anni dall’inizio dei lavori di ammodernamento e ristrutturazione del sito, un nuovo centro di trattamento dei rifiuti a Brissogne, che non solo le consentirà di chiudere all’interno del territorio regionale il ciclo dei rifiuti, ma porterà anche a una drastica riduzione dei conferimenti in discarica, in linea con quanto disposto dall’UE

nuovo centro di trattamento dei rifiuti a Brissogne

Era gennaio 2020 quando EnVal S.r.l. iniziava a prendere contatto con la realtà della gestione dei rifiuti valdostana e, qualche giorno fa, il 9 ottobre, a meno di due anni di distanza, è stato inaugurato il nuovo centro di trattamento dei rifiuti a Bressogne. L’evento, di cui è stata madrina la valdostana campionessa mondiale juniores dello slalom Sophie Mathieu, ha visto la partecipazione di diverse personalità a vario titolo impegnate nel territorio che hanno portato avanti una tavola rotonda moderata dal divulgatore ambientale Roberto Cavallo e dalla giornalista Nathalie Grange.

 Sophie Mathieu

Accanto, dunque, al Vicepresidente della Regione Valle d’Aosta e Assessore alle Attività Produttive, Luigi Bertschy, hanno presenziato anche il Sindaco di Brissogne, Bruno Menabreaz, il Presidente di EnVal S.r.l. Antonio Romei, il Direttore Tecnico di Rea Dalmine Matteo Millevolte, il Presidente di Rea Dalmine Marco Sperandio, Luca Piatto di CONAI e Andrea Fluttero di ERION.

impianto enval Brissogne

L’impianto è un concentrato di tecnologia e innovazione in cui i rifiuti vengono trattati secondo la classificazione vigente: FORSU (quello che comunemente chiamiamo umido urbano), vetro, legno, carta, cartone, plastica, ferro, alluminio, verde, pile, farmaci e RAEE. Accanto a un impianto di selezione del multi-materiale per i rifiuti prevalentemente a base plastica, esso è dotato di un secondo impianto dedicato invece alla trito-vagliatura dei rifiuti indifferenziati.

trattamento rifiuti

Per rendere il polo tecnologicamente avanzato, sono stati portati a termine numerosi interventi:

  • opere civili nell’area del capannone che ospita i nuovi macchinari, volte al miglioramento del trattamento dei rifiuti provenienti dal territorio valdostano;
  • realizzazione ex novo di un impianto per la trito-vagliatura dei rifiuti indifferenziati seguito da un trattamento per la stabilizzazione della frazione organica residuale;
  • installazione di nuovo sistema di selezione del multi-materiale a prevalente base plastica;
  • riconversione funzionale dell’edificio in cui avveniva l’attività di compattazione.

Tutto ciò ha reso possibile la destinazione ai centri di raccolta dedicati di rifiuti multi-materiale di qualità superiore, in un’ottica rispondente totalmente ai principi dell’economia circolare.

Una storia, quella del polo di Brissogne, che però affonda le radici già nel referendum del 2013 sul trattamento a caldo dei rifiuti con il quale la Regione ha cominciato un lungo percorso verso una gestione più sostenibile che fosse in grado di seguire i dettami dell’economia circolare nel totale rispetto delle direttive comunitarie. Oggi, proprio grazie all’impianto di Brissogne, centro di trattamento rifiuti che rappresenta una vera e propria eccellenzanel panorama italiano, si può dire che un altro tassello fondamentale è stato messo riuscendo a dare vita a uno dei pochi centri in Italia che può procedere con il trattamento dei rifiuti a freddo riuscendo a chiudere il ciclo dei rifiuti nello stesso territorio di produzione.

Antonio Romei, Presidente di EnVal S.r.l., durante l’evento ha avuto modo di sottolineare quanto questo impianto sia importante per il territorio poiché grazie a esso: “finalmente la Valle d’Aosta è riuscita a raggiungere l’obbiettivo della totale autonomia nella gestione dei rifiuti urbani per i prossimi 15 anni, traguardo raggiunto da ben poche altre regioni Italiane”.

Enval S.r.l. è il soggetto giuridico che si è costituito dalla cooperazione di tre importanti realtà: REA Dalmine S.p.A., società appartenente al Gruppo Greenthesis, F.lli Ronc S.r.l. e Cesaro Mac. Import S.r.l.. EnVal S.r.l. è risultata vincitrice della gara indetta dalla Regione Valle d’Aosta con oggetto lo svolgimento in concessione, a decorrere dal 2020 e per i successivi 17 anni, del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani della Regione. Presidente del Consiglio d’Amministrazione di EnVal S.r.l. è Antonio Romei, manager di comprovata e riconosciuta esperienza che in oltre trent’anni di carriera ha ricoperto importanti ruoli dirigenziali in alcune delle maggiori realtà italiane attive nel settore del waste management.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email